Eventi
Il legno di castagno. 4° convegno annuale.
Pubblicato Venerdì 31 Ottobre 2014 14:49

L'Associazione  “L’Alveare – Amici del Castagno” di Rocca di Papa, in collaborazione con l'Università degli Studi della Tuscia di Viterbo, il GAL Castelli Romani e Monti Prenestini, la Comunità Montana, il Parco Regionale dei Castelli Romani e il Comune di Rocca di Papa organizza il 4° convegno annuale sul castagno "Il legno di castagno per costruire il futuro: dai Castelli Romani all'Europa". Il convegno si svolgerà il prossimo sabato 8 novembre 2014, dalle 9 alle 14 presso il Centro Internazionale dei Focolari a Rocca di Papa (RM).

 

I boschi dei Colli Albani possono tornare a costituire la risorsa principale della nostra zona. Questa volta vogliamo scoprire, come sempre insieme agli esperti più qualificati, il modo migliore di impiegare il legno di castagno nel settore delle costruzioni, trasformandolo in un prodotto duttile e certificato a disposizione degli architetti e dei costruttori più lungimiranti. In sostanza, vogliamo capire se e come è possibile ottenere da una materia prima nobile e antica come il legno dei castagneti castellani, un materiale d’avanguardia che renda di nuovo economicamente sostenibile la tutela rigorosa dei nostri boschi.


In allegato il programma dettagliato e le istruzioni per arrivare al convegno .



Gli interventi:


Felice Ragazzo - Università La Sapienza di Roma

·       Manuela Romagnoli - Università degli Studi della Tuscia di Viterbo

·       Luigi Portoghesi - Università degli Studi della Tuscia di Viterbo

·       Gianluigi Fiore – Regione Lazio

·       Dino Tecchio – Segheria di Tomiozzo C & C

·       Leandro Dominici – Sportello Forestale XI Comunità Montana

·       Antonio Fegatelli - Parco Regionale dei Castelli Romani

·       Alberto Alma – Università degli Studi di Torino

·       Alberto Manzo – Ministero dell’Agricoltura e delle Politiche Forestali

·       Ersilia Maffeo – Regione Lazio

 

La partecipazione è gratuita.


Allegati:
Leggi tutto...Brochure.pdf448 Kb
 
Giornata di studio sul melograno_12 novembre 2014_CRA-FRU di Roma
Pubblicato Mercoledì 22 Ottobre 2014 14:35

La richiesta di melograno e dei suoi derivati è in constante aumento in Italia e nel mondo. Allo scopo di fare il punto sugli aspetti economici e tecnici legati alla coltivazione della specie e per condividere esperienze ed aspettative del settore, il CRA Centro di Ricerca per la Frutticoltura di Roma in collaborazione con il Dipartimento di Scienze delle Produzioni Agrarie e Alimentari dell’Università degli Studi di Catania, organizza la Giornata di Studio sul Melograno, che si terrà il 12 Novembre 2014 presso il CRA-FRU di Roma - Sala Pirovano - Via Fioranello, 52, dalle ore 9.00 alle 17.00

La giornata sarà patrocinata dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali e dalla Società di Ortoflorofrutticoltura Italiana.

In allegato trovate il programma dettagliato della giornata.

Sarà possibile presentare dei Poster sull'argomento (formato max 70 x 100 cm). Per informazioni sulla giornata e sulla specie è stato creato un indirizzo mail dedicato  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
PROGRAMMA 7° CICLO VENERDI’ CULTURALI - AUTUNNO 2014
Pubblicato Martedì 07 Ottobre 2014 18:07

Il prossimo 10 ottobre inizierà il 7° Ciclo dei Venerdì Culturali, tradizionale appuntamento organizzato da FIDAF (Federazione Italiana Dottori in Scienze Agrarie e Forestali), SIGEA (Società Italiana di Geologia Ambientale), ARDAF (Associazione Romana Dottori in Agraria e Forestali) e Ordine Dottori Agronomi e Forestali di Roma per approfondire e discutere argomenti che riguardano tematiche ambientali, energetiche, agricole, idrogeologiche, idrauliche e geologiche, ma anche temi storici e paesaggistici. Uno o più relatori invitati presenteranno un argomento di elevato interesse generale, mentre il pubblico presente in sala potrà partecipare attivamente alla discussione, facendo domande al relatore e/o proponendo spunti di riflessione. Le conferenze saranno presentate da Luigi Rossi, Giuseppe Gisotti, Nicola Colonna ed Edoardo Corbucci, Presidenti delle rispettive Associazioni. Aderiscono ai Venerdì Culturali le Associazioni: Eurosolar Italia, I SETTE, Gruppo di Ricerca Interuniversitario GECOAGRI-LANDITALY, AIPIN (Associazione Italiana per l’Ingegneria Naturalistica) e CERES (Centro di Ricerche Economiche e Sociali). Gli incontri si svolgeranno come di consueto nella sede della FIDAF in via Livenza, 6 (traversa di Via Po) a Roma dal 10 ottobre al 12 dicembre 2014, il venerdì dalle ore 16.30 alle 19.00, come da programma in allegato.

Venerdì 10 ottobre pv aprirà il 7° Ciclo dei Venerdì Culturali il seminario dal titolo “Nutrire l’uomo, “vestire” il pianeta” della Prof.ssa Maria Gemma Grilletti che affronterà il rapporto tra alimentazione, agricoltura ed ambiente enfatizzando le forme di sfruttamento più rispettose delle risorse e dei ritmi naturali e più vicine alle culture alimentari tradizionali delle comunità locali. Per maggiori informazioni vedere la locandina allegata.

 
CASTANEA 2014-VI Congresso Nazionale sul castagno
Pubblicato Mercoledì 17 Settembre 2014 12:41
Si terrà a Viterbo dal 22 al 25 settembre 2014 presso la sede del rettorato dell’Università degli Studi della Tuscia il VI° Congresso Nazionale sul Castagno.
Nella provincia di Viterbo si concentra circa il 70% della produzione laziale. Le ultime risultanze censiscono circa 2000 aziende castanicole che coprono una superficie di oltre 2400 ettari in gran parte ricadenti nei comuni di Canepina, Caprarola, Carbognano, Ronciglione, Soriano nel Cimino, Vallerano e Viterbo. 
La produzione, che in alcune annate ha toccato punte di oltre 10.000 tonnellate, appare oggi fortemente compromessa e caratterizzata da un ampia variabilità. La massiccia presenza di vespa galligena e le particolari condizioni climatiche che hanno caratterizzato le ultime annate, influenzando il regolare svolgimento delle fasi fenologiche della pianta, non hanno garantito qualità e quantità di prodotto in linea con la tradizione dei luoghi. L’importanza della castanicoltura del territorio non è solo legata alla produzione del frutto ma anche a quella del legno. Il taglio dei cedui giunti a maturità consente infatti l’ottenimento di paleria e travi ancora molto ricercate sul mercato. La filiera castanicola in provincia di Viterbo si completa con la presenza di imprese della meccanica che nel corso degli anni hanno sviluppato mezzi che agevolano soprattutto la fase della raccolta concorrendo così anche al miglioramento della qualità del prodotto.

Per maggiori informazioni: http://www.castanea2014.it/

 
<< Inizio < Prec. 21 22 23 24 25 26 27 28 29 Succ. > Fine >>

Pagina 24 di 29