Logo ARDAF

Villa d'Este di notte e Mostra "Flora romana"
Pubblicato Martedì 03 Agosto 2010 13:28

VILLA D'ESTE DI NOTTE

Anche quest'anno la Villa apre i battenti di notte, ogni venerdì e sabato, dal 2 luglio all’11 settembre 2010.
Orario di apertura: 20.30-00.00 (ultimo ingresso ore 23.00)
Sarà ammesso un contingente massimo di 2000 persone a sera, superato il quale non sarà più consentita l'entrata in Villa.
Biglietto intero (cumulativo e indivisibile, mostra + monumento): € 10,00.
Biglietto ridotto: € 6,75 (14-18 anni e over 65 anni, previa presentazione di un documento di identità)

La prenotazione non è obbligatoria, ma consigliata; il costo della prenotazione è di 1 euro a persona. (call center: 199.766.166). Inoltre, si può acquistare il biglietto su internet attraverso la BIGLIETTERIA ONLINE nel menù del  sito ufficiale: http://www.villadestetivoli.info/

 

 

 

Mostra: "Flora Romana. Fiori e cultura nell'arte di Mario de' Fiori"

 

Dal 27 maggio al 31 ottobre 2010, la suggestiva sede di Villa d'Este di Tivoli (Roma) ospita ''Flora Romana. Fiori e cultura nell'arte di Mario de' Fiori (1603-1673)'', una mostra dedicata all'arte meravigliosa di Mario Nuzzi, protagonista a lungo dimenticato del Barocco europeo.

Considerato il più grande e prolifico pittore naturalista e ''fiorante'' romano del Seicento, Mario de' Fiori è il protagonista della prima grande retrospettiva a lui interamente dedicata e curata da Francesco Solinas.

Oltre 60 le opere esposte che ripercorrono e studiano il gusto, le tecniche, lo stile pittorico e le illustri committenze dell'artista, molto conosciuto e apprezzato al suo tempo, le cui opere furono ricercate da re e regine, principi e cardinali di tutta Europa.

Oltre alle opere realizzate dal pittore romano, Villa d'Este ospita i lavori dei suoi allievi, degli antagonisti e dei seguaci, in modo da approfondire il contesto culturale e sociale nel quale si formò e visse Mario de' Fiori.

 

Una ricerca complessa, quella del pittore, che affonda le sue radici alla fine del Cinquecento, tra l'Italia e le Fiandre, nella rappresentazione devozionale ed allegorica dei fiori, plasmandosi poi nell'ambiente degli scienziati Lincei precursori della botanica moderna.

Da segnalare che dal 2 luglio all'11 settembre, in occasione delle aperture notturne della Villa che prevedono una fitta serie di concerti, tutti i venerdì e sabato sarà possibile visitare eccezionalmente la mostra dalle 20.30 alle 23.00.