Pillola 5. Quanto durerà la crisi?
Pubblicato Giovedì 26 Marzo 2020 14:40

E’ presto per dire quando finirà l’emergenza sanitaria, ma è il momento di sottolineare la crisi di alcuni settori agroalimentari, come l’ortofrutta, stretti tra deperibilità dei prodotti, stagione favorevole, mercati rionali serrati, ristoranti chiusi e prezzi in calo.

Quali saranno gli effetti se l’emergenza dura ancora diverse settimane mentre i campi si riempiono di prodotti maturi ed i prezzi diminuiscono? Quali aziende potranno superare questo periodo tra costi inderogabili, mancati guadagni e perdite di prodotto.

Comprare italiano, consumare prodotti freschi aiuta le imprese agricole ed è sicuramente un contributo utile ma non risolve il problema delle piccole e medie aziende agricole poco attrezzate per poter superare l’attuale crisi senza aiuti specifici.

Allegati:
Leggi tutto...Pillola 5.jpg193 Kb
 
Pillola 4. Non per nulla si chiama settore primario!
Pubblicato Martedì 24 Marzo 2020 18:54

In questi giorni di chiusura forzata delle principali attività economico produttive del nostro paese uno dei settori che non ha subito restrizioni è quello agroalimentare.

La motivazione è palese a tutti !

Ma non molti hanno la consapevolezza di quanto il settore sia comunque danneggiato in modo indiretto dal COVID 19.

•Problemi per le esportazioni: alcuni acquirenti internazionali hanno chiesto certificazioni «virus free» ai prodotti italiani, ne dovute, ne necessarie.
•I prodotti ad alta deperibilità soffrono dei limiti e delle restrizioni ai trasporti.
•L’assenza dei lavoratori stagionali internazionali, a causa delle restrizioni ai viaggi, mette a rischio la raccolta di alcuni prodotti ortofrutticoli e danneggia le opportunità di reddito di molti operai
•La chiusura dei mercati rionali e del canale distributivo degli hotel bar e ristoranti ha messo in crisi tante piccole realtà produttive che li rifornivano.
Allegati:
Leggi tutto...Pillola 4.jpg217 Kb
 
Pillola 3. Il cappuccino...e la zootecnia!
Pubblicato Lunedì 23 Marzo 2020 09:03

“Cornetto e cappuccino, per favore” molti di noi erano abituati a scandire come un mantra la mattina al bar, prima dell’emergenza sanitaria. La chiusura prolungata di bar, gelaterie e ristoranti, nonché le misure restrittive sugli spostamenti per la spesa quotidiana hanno determinato un calo significativo del consumo di latte fresco a vantaggio di quello a lunga conservazione. Con conseguente criticità per il settore zootecnico, dove la mungitura delle vacche deve essere quotidiana per il benessere degli animali. Per il benessere anche degli allevatori ricordiamoci quindi, alla prossima spesa, di comprare una bottiglia di latte fresco: magari anche noi riusciamo a fare in casa un cappuccino buono come quello del bar ed i nostri allevamenti potranno superare questo momento così difficile.

Allegati:
Leggi tutto...pillola 3_latte.jpg22 Kb
 
Pillola 2 Il valore dell'acqua
Pubblicato Domenica 22 Marzo 2020 12:53

“Lavarsi spesso le mani con acqua e sapone” : è questo uno degli strumenti che ci viene suggerito di utilizzare per proteggerci dal contagio da coronavirus. Ed ecco dunque che ci troviamo più spesso del solito ad aprire il rubinetto dell’acqua. Mentre ci insaponiamo le mani cercando di ricordare tutti i passaggi per una corretta igiene che in vari video gli esperti ci hanno insegnato a fare, l’acqua continua a scorrere. L’acqua, un liquido trasparente, fresco e scrosciante che diamo per scontato di avere sempre a disposizione, ma che in realtà va tutelato perché è uno dei beni naturali più importanti che abbiamo. Fondamentale per molte attività produttive, in primis l’agricoltura. Il cambiamento climatico in atto sta influendo molto sulla disponibilità, quantità e qualità dell’acqua: usciamo da un inverno poco piovoso con uno scarso accumulo di riserve idriche con conseguente pericolo di siccità nei mesi estivi e di criticità per l’attività agricola.

Ricordiamoci che l’acqua è preziosa soprattutto oggi, 22 marzo, Giornata Mondiale dell’Acqua (https://www.worldwaterday.org/) e magari chiudiamo il rubinetto mentre ci insaponiamo le mani e riapriamolo per sciacquarle.

Leggi tutto...

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>